Guardare i video del Forum AMBITA 

 

 

 

Blog in Facebook

 


Tre giorni di autunno per costruire un'Italia che ospita il mondo

L’ambiente costruito è il risultato e il mezzo della colonizzazione del pianeta terra da parte degli esseri umani. Costituisce un monumento a sé stesso, ma è sempre il punto di partenza per soddisfare i nuovi fabbisogni “concreti” della società.

In Italia il patrimonio storico continua a occupare un ruolo centrale nella vita economica e sociale del paese. AMBITA vuole capire come possiamo garantire che i nostri futuri interventi siano le risposte giuste alle esigenze reali e che insieme formano un ambiente costruito italiano ottimale e idoneo per la nazione … un patrimonio futuribile.

I processi e le procedure che governano gli interventi di edilizia e infrastruttura sono inevitabilmente complessi e problematici. Sì, c’è da bilanciare diversi interessi, locali e no, ma spesso la frammentazione dei processi decisionali e una burocrazia opaca ci fanno dimenticare l’obiettivo di una nazione con il giusto physique du rôle, bello, robusto, agile e efficiente. E intelligente.

Al Forum AMBITA si incontrano i protagonisti e i professionisti del costruito fra loro e con il pubblico. È un’opportunità per scambi interdisciplinari e per la presentazione di innovazioni nella creazione e uso dell’ambiente costruito. Il tema della prima edizione di AMBITA è “Ospitare il mondo”. Nel senso stretto, parleremo delle esigenze di una nazione con una vocazione nel turismo internazionale. Ma la discussione sarà ben più ampia: immagineremo un’Italia dimora di innovative forme di attività economiche e umane al servizio del pianeta, e ipotizzeremo nuovi approcci urbanistici, architettonici, tecnologici e sociali per sostenerle.

 

Grosseto, inizio '900

 

Si parlerà del sistema immobiliare e del Real Estate, ma l'intento è di studiare l'insieme di dinamiche e processi che portano all'Italia costruita nella sua interezza, a Roma e a Milano, e anche in provincia, Grosseto compresa. 


Obiettivi di AMBITA

  • Coinvolgere il pubblico nei processi della gestione e pianificazione dell’ambiente costruito
  • Promuovere la ricerca di soluzioni ambientali e urbanistiche in Toscana
  • Promuovere Grosseto e la Maremma come metà turistica intelligente
  • Valorizzare i beni patrimoniale della città
  • Sperimentare nuove forme di collaborazione per, con e dal territorio.

Le conferenze

Grosseto, recente

Ogni conferenza è fatta di due sessioni di un'ora, con un intervallo di una mezz'ora. In ogni sessione, 3 o 4 relatori hanno un totale insieme di 30 minuti per presentare un'idea, una proposta, oppure un'analisi originale. Il resto di ogni ora è per la discussione fra il pubblico e i relatori. I temi sono volutamente vaghi per facilitare la trasversalità dei contributi e per uscire da confini professionali e disciplinari.


Le conferenze adotteranno il Format Maremma che fornice una piattaforma per lo scambio di idee e per il dialogo aperto fra la più ampia diversità di partecipanti, compresi quelli la cui voce non si sentirebbe altrimenti. L’esperienza per il pubblico è divertente e coinvolgente. Il dibattito è vivace e varia, in un incontro moderato fra le proposte di protagonisti preparati e le risposte spontanee della platea.


 

 

Il programma

Con l'eccezzione del venerdì, tutti gli incontri al
Museo di Storia Naturale della Maremma, Piazza della Palma, Grosseto

 1. Sistemi e complessità sabato 20/10/2018 14.30-17.00 

1a
Finanza

Marco Bicocchi Pichi Management3 Un grande futuro dietro le spalle od una grande opportunità di salire sulle spalle dei giganti?
Mario Breglia Scenari Immobiliari Un paese da ricostruire e un mercato da costruire
Paolo Benedetto Agire - Gruppo IPI Finanza immobiliare: strumento o fine?
Fabio Becherini Banca Tema Da confermare
 intervallo

1b
Governo

Gualtiero Tamburini Sorgente SGR Una modesta proposta …
Piercino Galeone ANCI - IFEL Finanziamento del territorio
Sergio Vasarri UNESCO Maremma Il buono non è sempre bello:
costruire e tutelare tra vincoli e opportunità
 2. Vocazioni e risorse sabato 20/10/2018 18.00-20.30

2a Made
in Italy

Giovanni Sala LAND Italia Nuove Colture per nuovi Paesaggi
Emilio Valdameri World Capital Alberghi intelligenti e sostenibili come vantaggio competitivo
Edoardo Milesi Archos L’Architettura è politica
 intervallo

2b Italia nel mondo

Fred Kloet Smart Workplace (Olanda) Innovazione sociale e il (posto di) lavoro che cambia
Michele Stella Torre SGR Arrivare secondi conviene
Paolo Facchini Lombardini22 Il valore del Design
 3. Obiettivi raggiungibili domenica 21/10/2018 10.30-13.00

3a 
Sostenibilità

Fabrizio Santini Sustainable Development Foundation Città Futura/Smart City: un approccio alla sostenibilità e al benessere
Giovanni Ferri Sfera Si può fare: dai bisogni alla finanza strutturata
Enrica Testi Architetto Il riciclo delle volumetrie per una sostenibilità più radicale
Marco Mari Green Building Council Territorio e sostenibilità dell’ambiente costruito, una sfida tra necessità e opportunità
 intervallo

3b
Legittimità

Alberto Galanti Sostituto Procuratore È efficiente la normativa italiana per la tutela dell'ambiente?
Andrea Alcalini Università di Firenze Il governo del territorio e lo spettro della mafia
Roberto Barocci Forum Ambientalista Grosseto Esempi concreti in Maremma di una legislazione ambientale criminogena
 4. L'Italia Ambita domenica 21/10/2018 14.30-17.00

4a Per il cittadino

Mauro Papa Clarisse Arte / Fond. Grosseto Cultura Nuove frontiere di cittadinanza, l'arte partecipativa
Alessandra Viviani UNICEF Grosseto / Univ. di Siena Educazione ai diritti umani e società inclusive
Carlo Puri Negri Sator / Terre di Sacra Appunti di vista
Fernando Tizzi Pastore Il paesaggio naturale e sempre l’ambiente costruito
 intervallo

4b Per la nazione

Marco Marcatili Nomisma Il pensiero sistemico per costruire il futuro
Silvia Viviani INU Istituto Nazionale di Urbanistica Progetto Paese
Roberto Magnifico LVenture Group Le nuove tecnologie stanno innovando il mondo del real-estate e dell’edilizia
 Incontri organizzati indipendentemente
 15.00 venerdì 19 ottobre - Sala Pegaso, Piazza Dante
Grosseto: Sviluppo del
territorio con le
radici nella storia 
 Ordine Architetti PPC   di  Grosseto  Alessandro Innocenti, Pietro Pettini,   Giovanni Tombari
 10.00 sabato 20 ottobre - Museo di Storia Naturale della Maremma
Il recupero del
patrimonio edilizio
esistente
 Ordine Ingegneri di
 Grosseto
 Enrico Romualdi, Mauro Masetti